Google+ 100100Challenge: l’hackathon è in scena a Vicenza | A - Valore artigiano



_MG_0140

Il saper fare artigianale è stato uno degli elementi alla base del successo del made in Italy sui mercati internazionali. E’ stato quel qualcosa in più in grado trasformare generici prodotti in oggetti unici, desiderati dai consumatori.
Oggi il saper fare artigianale è ancora fondamentale ma deve essere aggiornato in ragione della profonda trasformazione che la globalizzazione ha comportato.
Il progetto Valore Artigiano, fortemente voluto da Confartigianato e CNA Vicenza, è nato come evoluzione di precedenti esperienze progettuali realizzate da entrambe le Associazioni e ha aiutato gli artigiani a valorizzare le proprie competenze in una chiave rinnovata.

IL PROGETTO
Il progetto si è articolato lungo tre principali direttrici:

DESIGN
Gli artigiani hanno avuto la possibilità di collaborare con designer internazionali nello sviluppo di nuovi prodotti che sono stati presentati al Fuori Salone del Mobile di Milano 2014.

E-COMMERCE
Gli artigiani hanno scoperto nuovi mercati e la vendita dei prodotti online.

STAMPA 3D
Gli artigiani hanno approfondito la loro conoscenza dei nuovi strumenti di produzione digitale.

Per ognuno di questi temi è stato attivato un laboratorio ne quale sono stati coinvolti 10 artigiani. Per ogni laboratorio sono stati previsti 8 incontri di approfondimento nei quali gli artigiani hanno applicato i temi affrontati alla loro realtà aziendale.

L’ESPERIENZA
Come si è concluso Valore Artigiano? Quali sono le impressioni di chi vi ha partecipato?
Nel video qui sotto i due coordinatori Marco Bettiol e Luca De Pietro ci guidano verso la definizione di artigiano di domani.

I NUMERI

127 partecipanti all’evento di presentazione del progetto alla Tessitura Bonotto di Molvena
205 partecipanti ai 3 Work shop sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
42 imprese iscritte ai 3 Laboratori sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
12 designer internazionali coinvolti per il Laboratorio del Design
46 prototipi realizzati con il Laboratorio Design con il marchio From To
216 visitatori tra buyer e opinion leader, all’ evento di presentazione su invito per la collezione From To a Palazzo Caccia Dominioni di Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2014
2000 visitatori tra buyer e giornalisti all’evento aperto per la collezione From To alla Residenza Litta a Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2015
Presenza sulle maggiori testate giornalistiche nazionali ed estere.

Mail Flickr Google+ YouTube
100100-challenge

100100Challenge: l’hackathon è in scena a Vicenza

Il 23 e 24 gennaio 2015 si terrà nelle sale espositive del Museo Civico di Bassano del Grappa un hackathon a cui parteciperanno, a vario titolo, esperti di diversi settori: programmatori, artigiani, studenti e makers che, organizzati in squadre, si sfideranno nella realizzazione di soluzioni legate all’Internet of Things, una delle tecnologie più dirompenti dei prossimi anni.

L’Internet of Things, ovvero l’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti, si basa sull’idea di “smart object”, ovvero oggetti in grado di interagire con l’ambiente circostante, essere localizzati, di elaborare dati e, soprattutto, di avere una propria identità.

Come ha dichiarato Cristian Veller, Presidente del neocostituito 100100, in una intervista sull’argomento: “L’Internet delle Cose non è una novità. È un settore nel quale da oltre dieci anni i più importanti centri di ricerca e i grandi gruppi industriali hanno investito ingenti risorse realizzando importanti programmi (CASAGRAS, IoT-A, CERP-IoT SRA solo per citarne alcuni). In effetti, l’IoT sarà uno dei fattori principali del cambiamento nel prossimo futuro, come dimostra il report del Consiglio Nazionale di Intelligence (NIC), che definisce l’Internet of Things come una delle sei tecnologie che avranno nel 2025 l’impatto più dirompente sui cittadini e le imprese. Eppure, in un paese come l’Italia il cui tessuto economico è per lo più costituito da imprese piccole e medie, l’impressione è che tutto sommato siano ancora poche le aziende che hanno colto la portata del cambiamento che avverrà nei prossimi anni. Noi riteniamo fondamentale porre le condizioni perché le nostre imprese non perdano un importante treno e comincino a utilizzare massicciamente e con consapevolezza queste nuove tecnologie”.

L’evento, a cui è stato dato il nome 100100Challenge, è organizzato da 100100, il neonato gruppo di imprese dell’ICT di Confartigianato Vicenza.
Ad animarlo la divisione dei diversi professionisti in squadre a cui verrà fornito un kit di sviluppo necessario per la realizzazione del progetto: oltre a questo sarà poi possibile utilizzare sensori aggiuntivi, utili per portare a termine il proprio scopo.

Ai diversi team saranno affidati degli obiettivi e sarà loro compito riuscire a rispondere ad almeno una delle sfide proposte. Vincerà il contest il team che riuscirà a creare il progetto più innovativo utilizzando materiale open source. Numerosi i premi messi in palio dagli sponsor e, alla squadra vincitrice e alle migliori classificate, verrà data la possibilità di accedere ad una fase successiva: a ciascun progetto verrà affidato un coach, scelto tra i partner, che le guiderà nella realizzazione pratica del progetto.

Oltre che ai professionisti, l’evento è aperto anche agli appassionati: per partecipare basterà iscriversi sul sito ufficiale: www.centocento.org

Questo sito usa cookies. Se continui a navigare ne accetterai l’uso. Cookie policy | Chiudi