Google+ Boom di visitatori per la fiera dell’artigianato a Milano | A - Valore artigiano



_MG_0140

Il saper fare artigianale è stato uno degli elementi alla base del successo del made in Italy sui mercati internazionali. E’ stato quel qualcosa in più in grado trasformare generici prodotti in oggetti unici, desiderati dai consumatori.
Oggi il saper fare artigianale è ancora fondamentale ma deve essere aggiornato in ragione della profonda trasformazione che la globalizzazione ha comportato.
Il progetto Valore Artigiano, fortemente voluto da Confartigianato e CNA Vicenza, è nato come evoluzione di precedenti esperienze progettuali realizzate da entrambe le Associazioni e ha aiutato gli artigiani a valorizzare le proprie competenze in una chiave rinnovata.

IL PROGETTO
Il progetto si è articolato lungo tre principali direttrici:

DESIGN
Gli artigiani hanno avuto la possibilità di collaborare con designer internazionali nello sviluppo di nuovi prodotti che sono stati presentati al Fuori Salone del Mobile di Milano 2014.

E-COMMERCE
Gli artigiani hanno scoperto nuovi mercati e la vendita dei prodotti online.

STAMPA 3D
Gli artigiani hanno approfondito la loro conoscenza dei nuovi strumenti di produzione digitale.

Per ognuno di questi temi è stato attivato un laboratorio ne quale sono stati coinvolti 10 artigiani. Per ogni laboratorio sono stati previsti 8 incontri di approfondimento nei quali gli artigiani hanno applicato i temi affrontati alla loro realtà aziendale.

L’ESPERIENZA
Come si è concluso Valore Artigiano? Quali sono le impressioni di chi vi ha partecipato?
Nel video qui sotto i due coordinatori Marco Bettiol e Luca De Pietro ci guidano verso la definizione di artigiano di domani.

I NUMERI

127 partecipanti all’evento di presentazione del progetto alla Tessitura Bonotto di Molvena
205 partecipanti ai 3 Work shop sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
42 imprese iscritte ai 3 Laboratori sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
12 designer internazionali coinvolti per il Laboratorio del Design
46 prototipi realizzati con il Laboratorio Design con il marchio From To
216 visitatori tra buyer e opinion leader, all’ evento di presentazione su invito per la collezione From To a Palazzo Caccia Dominioni di Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2014
2000 visitatori tra buyer e giornalisti all’evento aperto per la collezione From To alla Residenza Litta a Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2015
Presenza sulle maggiori testate giornalistiche nazionali ed estere.

Mail Flickr Google+ YouTube
22996

Boom di visitatori per la fiera dell’artigianato a Milano

Si è conclusa da pochi giorni la diciannovesima edizione dell’Artigiano in fiera, il tradizionale appuntamento milanese con il meglio dell’artigianato italiano ed internazionale. L’evento, che ha avuto luogo dal 28 novembre all’8 dicembre, ha registrato risultati incredibili: 400mila pasti serviti, per oltre 200mila ingressi e 50mila camere d’albergo prenotate per l’occasione; si tratta di numeri importanti, soprattutto in vista dell’Expo.

Dieci giorni di intenso lavoro che hanno evidenziato, ancora una volta, il valore della rassegna che si conferma essere il più grande mercatino al mondo per l’artigianato.
A questa edizione hanno partecipato 3.045 stand espositivi con prodotti provenienti da 110 Paesi: un importante momento di condivisione e scambio che ha permesso l’incontro di culture e tradizioni diverse, in un’atmosfera di grande festa e condivisione.

Un’occasione unica per gli artigiani di avere un contatto diretto con i visitatori e di interagire con loro cogliendo, dal vivo, le impressioni sul loro operato. Allo stesso tempo al visitatore viene offerta la possibilità di immergersi in una nuova realtà attraverso le creazioni degli artigiani: ognuno di loro, infatti, riesce a dar vita alla storia e alla tradizione della propria terra e, cosa più importante, riesce a plasmare la tradizione per creare prodotti innovativi ed accattivanti. A colpire il visitatore sono l’amore, la passione e la cura che si nasconde dietro ogni dettaglio: ogni prodotto è fatto interamente a mano e racconta una storia di grande umanità e dedizione.

In un periodo di grande crisi, tuttavia, la magia della manifattura non basta, è necessario l’intervento delle istituzioni locali che devono essere in grado di tutelare e valorizzare le micro-piccole imprese artigiane, vero patrimonio di ogni regione o paese. Tutelare questa realtà non significa soltanto mantenere viva e forte la loro capacità produttiva ma, soprattutto, tutelare la storia e i valori che ogni loro prodotto rappresenta.

L’impegno costante degli organizzatori sta proprio nel mantenere sempre viva la curiosità e la voglia di lasciarsi stupire dalle creazioni e dalla storia di tutti gli artigiani incontrati. Tra le loro priorità c’è, senza dubbio, la difesa dell’artigianato, che pone al centro l’uomo con le sue relazioni. Ecco perché, dicono gli organizzatori :”questa kermesse non è solo fenomeno di mercato, ma anche culturale, perché comunica un’esperienza umana e l’intuizione poetica che sta all’origine di ogni impresa”.

Questo sito usa cookies. Se continui a navigare ne accetterai l’uso. Cookie policy | Chiudi