Google+ Cersaie 2014: ecco le novità più interessanti! | A - Valore artigiano



_MG_0140

Il saper fare artigianale è stato uno degli elementi alla base del successo del made in Italy sui mercati internazionali. E’ stato quel qualcosa in più in grado trasformare generici prodotti in oggetti unici, desiderati dai consumatori.
Oggi il saper fare artigianale è ancora fondamentale ma deve essere aggiornato in ragione della profonda trasformazione che la globalizzazione ha comportato.
Il progetto Valore Artigiano, fortemente voluto da Confartigianato e CNA Vicenza, è nato come evoluzione di precedenti esperienze progettuali realizzate da entrambe le Associazioni e ha aiutato gli artigiani a valorizzare le proprie competenze in una chiave rinnovata.

IL PROGETTO
Il progetto si è articolato lungo tre principali direttrici:

DESIGN
Gli artigiani hanno avuto la possibilità di collaborare con designer internazionali nello sviluppo di nuovi prodotti che sono stati presentati al Fuori Salone del Mobile di Milano 2014.

E-COMMERCE
Gli artigiani hanno scoperto nuovi mercati e la vendita dei prodotti online.

STAMPA 3D
Gli artigiani hanno approfondito la loro conoscenza dei nuovi strumenti di produzione digitale.

Per ognuno di questi temi è stato attivato un laboratorio ne quale sono stati coinvolti 10 artigiani. Per ogni laboratorio sono stati previsti 8 incontri di approfondimento nei quali gli artigiani hanno applicato i temi affrontati alla loro realtà aziendale.

L’ESPERIENZA
Come si è concluso Valore Artigiano? Quali sono le impressioni di chi vi ha partecipato?
Nel video qui sotto i due coordinatori Marco Bettiol e Luca De Pietro ci guidano verso la definizione di artigiano di domani.

I NUMERI

127 partecipanti all’evento di presentazione del progetto alla Tessitura Bonotto di Molvena
205 partecipanti ai 3 Work shop sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
42 imprese iscritte ai 3 Laboratori sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
12 designer internazionali coinvolti per il Laboratorio del Design
46 prototipi realizzati con il Laboratorio Design con il marchio From To
216 visitatori tra buyer e opinion leader, all’ evento di presentazione su invito per la collezione From To a Palazzo Caccia Dominioni di Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2014
2000 visitatori tra buyer e giornalisti all’evento aperto per la collezione From To alla Residenza Litta a Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2015
Presenza sulle maggiori testate giornalistiche nazionali ed estere.

Mail Flickr Google+ YouTube
cersaie2014

Cersaie 2014: ecco le novità più interessanti!

Il rinomato Salone Internazionale della ceramica quest’anno ha voluto rinnovarsi, aprendo le porte anche ad aziende che non trattano esclusivamente questo materiale, con un padiglione dedicato al settore parquet, marmi e pietre naturali.
Ed è proprio in questo spazio che abbiamo scovato uno dei progetti più interessanti della fiera, quello realizzato da Listone Giordano in collaborazione con LAGO, l’azienda leader nel design e arredamento.
Nello stand è stata presentata una nuova linea di parquet, disegnata assieme ad altri quattro designer italiani di fama internazionale, che punta alla riscoperta della naturalità del legno, un materiale allo stesso tempo semplice, versatile e creativo.

La collezione, chiamata Slide, introduce un nuovo concept di pavimento grazie ad una semplicissima innovazione: la forma trapezia del parquet, che permette di combinare le varie lastre in molteplici modi, formando un disegno unico, anche secondo i gusti del consumatore. La collaborazione però non si ferma solo al prodotto, ma coinvolge anche lo stand, che viene ripensato e riorganizzato secondo la nuova visione comunicativa LAGO Inside, presentata da LAGO allo scorso Salone del Mobile. È stato così creato un nuovo concept per il retail, in cui ogni prodotto sembra un’opera d’arte, un dipinto, incorniciato con il sistema Lagolinea, che fa apparire l’intero store come una galleria d’arte. L’intero arredamento poi è pensato secondo il sistema Air, in cui i diversi piani, tavoli, panche e le stesse cornici, poggiano su supporti e gambe di vetro, che creano un senso di galleggiamento e un suggestivo effetto di piani sfalsati.

Da uno sguardo agli altri espositori si capisce poi come uno dei maggiori trend dell’anno a livello di materiali e design sia sicuramente il legno, o comunque una sua imitazione. Alla naturalità ricercata da Listone Giordano e LAGO si contrappongono infatti numerose aziende che hanno presentato materiali nuovi che tendono a imitare quelli naturali, come i grès porcellanati effetto legno, che indubbiamente riescono a riprodurre fedelmente venature e finiture, ma non il feeling e il calore che dà un materiale per sua natura vivo e naturale come il legno.

Osservando poi il cuore della fiera, le ceramiche e l’arredobagno, un’altra azienda che ha attirato la nostra attenzione è stata Globo, che ha presentato nel suo stand le nuove linee di prodotti per l’arredobagno progettate in collaborazione con grandi designer e con l’Università di Ferrara. L’intera proposta di Globo è un mix di colori puri e decorazioni, materiali naturali e tecnologie brevettate. Le nuove collezioni, nate dalla collaborazione con CreativeLab+, un laboratorio di progettazione, sperimentano nuove forme con linee rette interconnesse, per coniugare l’estetica con la funzionalità. È stato presentato infine il prototipo del “NOVO Lavatoio”, vincitore del Laboratorio di Product Design 2, patrocinato da Globo e realizzato dagli studenti dell’Università di Ferrara, sottolineando la ricerca e l’attenzione per i nuovi talenti di quest’azienda.

Parlando invece di innovazione e di digitale, ci ha piacevolmente stupiti Levantina, la multinazionale spagnola di ceramiche e pietre naturali, che faceva visitare lo stand con i Google Glass, grazie ai quali era possibile accedere a contenuti esclusivi dell’azienda, migliorando la customer experience all’interno dello stand.

Fonte immagine: Archiportale

Questo sito usa cookies. Se continui a navigare ne accetterai l’uso. Cookie policy | Chiudi