Google+ Le migliori innovazioni della Maker Faire di Roma | A - Valore artigiano



_MG_0140

Il saper fare artigianale è stato uno degli elementi alla base del successo del made in Italy sui mercati internazionali. E’ stato quel qualcosa in più in grado trasformare generici prodotti in oggetti unici, desiderati dai consumatori.
Oggi il saper fare artigianale è ancora fondamentale ma deve essere aggiornato in ragione della profonda trasformazione che la globalizzazione ha comportato.
Il progetto Valore Artigiano, fortemente voluto da Confartigianato e CNA Vicenza, è nato come evoluzione di precedenti esperienze progettuali realizzate da entrambe le Associazioni e ha aiutato gli artigiani a valorizzare le proprie competenze in una chiave rinnovata.

IL PROGETTO
Il progetto si è articolato lungo tre principali direttrici:

DESIGN
Gli artigiani hanno avuto la possibilità di collaborare con designer internazionali nello sviluppo di nuovi prodotti che sono stati presentati al Fuori Salone del Mobile di Milano 2014.

E-COMMERCE
Gli artigiani hanno scoperto nuovi mercati e la vendita dei prodotti online.

STAMPA 3D
Gli artigiani hanno approfondito la loro conoscenza dei nuovi strumenti di produzione digitale.

Per ognuno di questi temi è stato attivato un laboratorio ne quale sono stati coinvolti 10 artigiani. Per ogni laboratorio sono stati previsti 8 incontri di approfondimento nei quali gli artigiani hanno applicato i temi affrontati alla loro realtà aziendale.

L’ESPERIENZA
Come si è concluso Valore Artigiano? Quali sono le impressioni di chi vi ha partecipato?
Nel video qui sotto i due coordinatori Marco Bettiol e Luca De Pietro ci guidano verso la definizione di artigiano di domani.

I NUMERI

127 partecipanti all’evento di presentazione del progetto alla Tessitura Bonotto di Molvena
205 partecipanti ai 3 Work shop sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
42 imprese iscritte ai 3 Laboratori sui temi del Design, Stampa 3D, E-commerce
12 designer internazionali coinvolti per il Laboratorio del Design
46 prototipi realizzati con il Laboratorio Design con il marchio From To
216 visitatori tra buyer e opinion leader, all’ evento di presentazione su invito per la collezione From To a Palazzo Caccia Dominioni di Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2014
2000 visitatori tra buyer e giornalisti all’evento aperto per la collezione From To alla Residenza Litta a Milano per il Fuori Salone del Mobile di Milano 2015
Presenza sulle maggiori testate giornalistiche nazionali ed estere.

Mail Flickr Google+ YouTube
maker-faire

Le migliori innovazioni della Maker Faire di Roma

Giunto solo alla seconda edizione, la Maker Faire di Roma si sta trasformando da appuntamento per geek e makers only in un evento imperdibile per artigiani, imprenditori, appassionati di tecnologia e investitori. Indice inequivocabile del fatto che cresce l’interesse verso il mondo del “fare” (più o meno digitale). Ci sembrava dunque d’obbligo raccontarvi quali sono state le innovazioni che più attirato la nostra attenzione.

Food

Sicuramente influenzata dalla vicinanza con Expo 2015, la Maker Faire ha dedicato un intero padiglione al mondo del food. Abbiamo incontrato stampanti 3D per la pasta, per il cioccolato e tanti piccoli produttori delle eccellenze italiane (birra, caffè e altri) a presentare i loro prodotti.

3D Printing

Le stampanti 3D, da fenomeno di nicchia, si stanno poco alla volta facendo strada tra un pubblico più vasto. Senza dubbio hanno occupato una buona parte della Maker Faire, presentando nuove modalità di stampa e nuovi macchinari. La polverizzazione dei costruttori è ancora un limite evidente alla diffusione della tecnologia ma, d’altro canto, i numerosi espositori presenti mostrano una comunità effervescente e dinamica. Sicuramente tra i nomi più importanti è necessario citare Ultimaker e DWS, i player più importanti presenti all’esposizione. Il primo ben ancorato al mondo dell’appassionato, dell’hobbista e di chi vuole sperimentare; DWS più orientato al prodotto per il mercato, con macchine sofisticate ad altissimo grado di precisione oggetti come protesi per il corpo umano.

FabLab

La quasi totalità dell’area Rubik viene dedicata ai FabLab, tra gli spazi sparsi in tutta Italia dove si riuniscono per lavorare i makers che trovano a disposizione i macchinari e l’expertise per sperimentare e creare. Sono numerosissimi alla Maker Faire, ognuno con la sua peculiarità, ognuno proveniente da una città diversa. Una vera community.

Entertainment

C’è anche il divertimento e un lato più scherzoso alla Maker Faire. Da un lato un ampia zona dedicata ai bambini e ai ragazzi, con attività e workshop durante l’intera giornata. Dall’altra alcune installazioni più curiose come il villaggio Lego automatizzato o l’orchestra robotizzata del Team Dare.

Artigianato

Sono numerosi inoltre gli espositori dedicati all’artigianato, più o meno legati a processi tecnologici evoluti. Troviamo ad esempio gli occhiali da sole stampati in 3D di .bijouets o le stampe a caratteri mobili di Lino’s Type, insieme a molti altri espositori dedicati soprattutto al mondo dell’abbigliamento e degli accessori.

 

Questo sito usa cookies. Se continui a navigare ne accetterai l’uso. Cookie policy | Chiudi